Angelo De Lorenzi - E non chiamatemi (più) Cannibale

Cod. Art. LIB0125
€11.50
Disponibile
1
Dettagli del prodotto

Titolo E non chiamatemi (più) Cannibale - Vita e imprese di Eddy Merckx
Autore Angelo De Lorenzi
Editore Limina
Pagine 170
Copertina Flessibile
Formato 14x23
Anno 2003

Collana Storie e miti - 73
Ha vinto quasi tutto, oltre 500 corse. È stato il più forte ciclista della storia. Stando ai numeri ma anche secondo le testimonianze di chi ci ha corso assieme. Ma ha sempre patito il confronto con Fausto Coppi, il Campionissimo per eccellenza. Questo libro racconta, nella forma della biografia romanzata, l'ambizione talvolta patologica di un uomo che ha voluto sempre vincere, fino alle ultime pedalate della sua carriera.

Racconta, in qualche modo, il ciclismo degli anni Settanta popolato da personaggi indimenticabili che gli sono stati a fianco di palmer, spesso dietro e a volte lo hanno persino superato. È il ciclismo degli anni d'oro, non più epico come quello di Coppi e Bartali, però moderno, al passo con i tempi, capace di regalare emozioni, colpi di scena, riproponendo sfide e contrapposizioni che sono poi il sale di questo sport.

Il ciclismo vissuto, praticato, sofferto ed esaltante degli anni di Eddy è stato come un romanzo. E questo testo lo si può leggere quasi come un romanzo di formazione. Il ciclismo come battaglia campale, con eroi, protagonisti di giornata, sconfitti, uomini doloranti, lacrime ed esaltazioni. Grandi duelli e rivincite sull'avversario. L'autore, attingendo ampiamente alla cronaca, ha raccolto le interviste a Felice Gimondi, Vittorio Adorni e Gianni Motta, campioni indimenticabili e testimoni oculari delle gesta del corridore belga. Chiudono il libro le parole dello stesso Merckx.

Salva questo articolo per dopo